Rosa Fortunato, la stilista di origine calatina ritorna nella città di origine, Caltagirone, in provincia di Catania, per fare omaggio all’arte delle maioliche, che da sempre contraddistingue quel luogo straordinario. La produzione della ceramica di Caltagirone è una tradizione millenaria, legata profondamente alla storia della città siciliana. Da molti secoli generazioni di artigiani ed artisti hanno dato vita a nuove forme e colori, dando corpo alla loro fantasia creativa.

“Nella vita ho sempre cucito, fin da bambina. Poi mi sono trasferita a Palermo, ma sognavo di tornare un giorno per realizzare un abito dedicato alla mia città che raffigurasse la scalinata di Santa Maria del Monte. Quel sogno oggi prende forma. Dopo anni di esperienza sento che il momento è giunto perché il mio paese merita di essere valorizzato. E tutto ciò mi inorgoglisce. Lì l’arte della lavorazione delle ceramiche ha sempre reso illustre la creatività siciliana contaminata da origini greche arabe e normanne. Aprirò la sfilata, non a caso, con un abito dedicato alla dea Atena, che è l’ispiratrice degli artisti e degli artigiani. Seguiranno altri abiti che appartengono alla collezione dedicata alle maioliche e presenterò anche la collezione da sera, caratterizzata da decori sempre tratti dalle raffigurazioni delle ceramiche, ma tinta su tinta”, afferma la stilista.

Nella recente collezione che trae ispirazione dalle maioliche, i decori sono richiami alla fastosa arte del tessuto e del ricamo siciliano. I colori sono il verde ramina, il giallo arancio ed il blu cobalto, tipici del luminoso paesaggio siciliano. A valorizzare gli abiti ci saranno i gioielli della designer palermitana Maria Giambona, lavorazioni artigianali in chiacchierino e pietre semi preziose. “Voglio ringraziare la disponibilità di Pierangelo Mancuso, presidente dell’associazione Fashion Day Group per le modelle, tra loro anche la palermitana Dalila Napoli, che indosserà due creazioni. E Francesca Landolina, blogger siciliana che ho scelto come testimonial. Lei indosserà l’abito che aprirà la sfilata dedicato alla dea Atena, una creazione che mi sta molto a cuore perché rappresenta l’eleganza e la tradizione messe in risalto da applicazioni floreali gialle e verdi su un tessuto blu cobalto”, afferma.

L’evento nasce dalla volontà del comune di Caltagirone di valorizzare e promuovere le eccellenze del territorio. “La mia partecipazione è stata pianificata da Giacomo Privitera, calatino d’origine che da anni ha a cuore il bene del paese”. La manifestazione, sostenuta anche dalle istituzioni e in particolare dal Presidente del Consiglio Comunale, Luigi Giuliano, ha scopo benefico. I proventi, ottenuti grazie a vari sponsor privati, saranno devoluti alla Caritas a sostegno di famiglie disagiate, proprio nel periodo natalizio. Nell’ambito dell’evento che si svolgerà l’1 dicembre al Cine Teatro Politeama a partire dalle 20.30 si aprirà uno spazio dedicato ad abiti per bambini di Mara kids. Le acconciature saranno a cura del team di Fashion Style. Presenterà Franco Papale.

25/11/2014 Alessia Davì