Resta per lo più in Italia e sceglie l’albergo, spendendo leggermente di più rispetto allo scorso anno. È questo l’identikit del turista italiano che, secondo l’indagine consuntivo-previsionale di Federalberghi, ha deciso in questi mesi di regalarsi una settimana bianca.

Lo studio parla di un totale di 4,72 milioni di italiani partiti o in partenza entro marzo, il 33,8 per cento dei quali sceglie di pernottare in un hotel (rispetto al 35,1 per cento del 2015). Seguono, nella graduatoria, la casa di parenti e amici e la casa di proprietà.

La spesa media pro capite si attesta sui 701 euro rispetto ai 668 del 2015, per un incremento del 4,9 per cento. Il giro d’affari delle settimane bianche sarà di 3,31 miliardi di euro, a più 19,6 per cento rispetto allo scorso anno.

16/03/2016 Alessia Davì